Metti prima le cose più importanti

Fa riflettere vero?

Eppure la gestione delle priorità è una delle cose che riescono peggio al nostro cervello.

Ci facciamo prendere da mille impegni, ci lavoriamo a testa bassa…per accorgerci solo alla fine che, dopo tutto, non erano poi così importanti.

Nonostante ciò il giorno dopo ricominciamo con altre mille attività a basso potenziale che all’apparenza ci sembrano “urgenti“.

Le “finte urgenze” ingannano facilmente il nostro cervello.

In questo articolo non pretendo di darti nessuna soluzione magica. Voglio solo darti la mia chiave di lettura della storiella del barattolo e ti linkerò in fondo un articolo dove ho spiegato una semplice tecnica di organizzazione.

Priorità e Produttività sono direttamente legate. E ciò che più mi aiuta ad essere produttivo è l’organizzazione.

Ogni anno, ogni mese, ogni settimana, ogni giorno, ogni ora mi chiedo:

“Qual è la priorità adesso?”

Bellissimo questo video in cui il Professore mostra come un diverso ordine di priorità negli elementi inseriti nel barattolo porti a risultati completamente diversi. Una perfetta metafora della vita.

Le palline da golf sono le cose che contano di più. Per me la famiglia, la salute, le passioni, gli asset più importanti della nostra vita. Sono quelle cose a cui ragionevolmente non sono disposto a rinunciare.

Queste sono le attività più importanti, anche se non urgenti, e vanno tutelate ritagliandogli degli spazi protetti nel nostro calendario settimanale.

Poi i sassolini: per me il lavoro, gli impegni e le mille attività che ogni giorno contendono la mia attenzione. Sono quelle attività urgenti ed importanti. Non uso ritagliargli uno spazio specifico, loro se lo prendono da sole, mi limito ad assicurare che rispettino lo spazio delle prime.

Poi la sabbia: sono tutte quelle attività urgenti o non urgenti ma comunque non importanti, gli lascio dei ritagli di tempo tra una cosa e l’altra, se ci sono se no niente…

In fine la birra 🍺: be io la vedo come il divertimento, lo spasso, il riposo meritato dopo il giusto impegno.

Per concludere un consiglio che do è di pensare spesso alle vostre priorità e quando vi trovate a dover decidere se fare una o l’altra cosa pensate a quale insieme appartiene: pallina da golf, sassolino, granello di sabbia o birra?

Se avete ben chiare le vostre categorie di priorità sarà più facile decidere che cosa fare, così un giorno vi guarderete indietro e vi stupirete nel vedere quante e quali cose spettacolari avete fatto!

Vuoi saperne di più sulla mia tecnica di gestione del tempo? Puoi leggere un articolo più tecnico che ho scritto nel blog di #PerformancePPC: https://performance-ppc.com/time-management-tecnica-di-gestione-tempo-personale/

E tu come ti organizzi la giornata?

Al prossimo articolo.

LF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *